Sospensione rate mutuo prima casa

Con il decreto Cura Italia è stato rifinanziato il Fondo di solidarietà per i #mutui per l’acquisto della prima casa con un importo pari a 400 milioni di euro.
Successivamente, attraverso il Decreto Liquidità dell’8 aprile sono state ampliate le categorie dei potenziali #beneficiari includendo:

🔹i lavoratori che hanno subito una sospensione o una riduzione dell’orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni
🔹i lavoratori autonomi, i liberi professionisti, gli artigiani e i commercianti
che hanno registrato una riduzione del fatturato superiore al 33% rispetto a
quanto fatturato nell’ultimo trimestre 2019 in conseguenza della chiusura o
della restrizione della propria attività

Rimangono valide le casistiche di temporanea #difficoltà economica già previste per l’accesso al fondo:

🔹La cessazione del rapporto di lavoro subordinato
🔹La cessazione dei rapporti di lavoro “atipici”
🔹La morte o riconoscimento di handicap grave di un titolare del mutuo

E’ possibile scaricare il modulo per la sospensione delle rate del mutuo prima casa del Ministero dell’Economia e delle finanze qui: