CONTRIBUTI STRAORDINARI PER IL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE 2020

A seguito dell’emergenza sanitaria COVID-19 che sta determinando evidenti difficoltà
economiche e sociali soprattutto per le famiglie più fragili, la Regione Lazio, con proprie risorse, ha previsto un apposito stanziamento straordinario e una tantum finalizzato alla concessione di contributi in favore di conduttori di alloggi per sostenere in parte il pagamento dei canoni di locazione su alloggi di proprietà sia privata sia pubblica per tre mensilità dell’anno 2020.
Soggetti beneficiari dei contributi che potranno farne richiesta
Beneficiari dei contributi sono i titolari di contratti di locazione ad uso residenziale di unità
immobiliari di proprietà privata e pubblica, site nel Comune di residenza e utilizzate a titolo di
abitazione principale. I contributi sono previsti per sostenere in parte il pagamento dei canoni di locazione su alloggi di proprietà sia privata sia pubblica per tre mensilità dell’anno 2020, e su richiesta dei beneficiari il contributo può essere versato direttamente ai locatori. Sono ammessi al contributo i soggetti richiedenti che alla data di presentazione della domanda posseggono i seguenti requisiti:
a) cittadinanza italiana, di un paese dell’UE, ovvero, nei casi di cittadini non appartenenti all’UE, in possesso di regolare titolo di soggiorno. I titoli di soggiorno in scadenza tra il 31 gennaio e 15 aprile conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020;
b) residenza anagrafica o locatari di alloggio per esigenze di lavoro e di studio, nel comune e nell’immobile per il quale è richiesto il contributo per il sostegno alla locazione;
c) titolarità di un contratto di locazione o di assegnazione in locazione. di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato (sono esclusi gli immobili appartenenti alle categorie catastali Al, A8 e A9). Per i contratti Ater e/o enti pubblici la titolarità è dimostrata dal pagamento dei canoni;
d) mancanza di titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso ed abitazione su alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare (riferimento alloggio adeguato: art. 20 del Regolamento regionale n. 2/2000 e s. m. e i.) nell’ambito territoriale del comune di residenza ovvero nell’ambito territoriale del comune ove domicilia il locatario di alloggio per esigenze di lavoro e di studio. Il presente requisito deve essere posseduto da tutti i componenti il nucleo familiare;
e) non avere ottenuto per l’annualità 2020 indicata nell’avviso, l’attribuzione di altro contributo per il sostegno alla locazione da parte della stessa Regione Lazio, di Enti locali, associazioni, fondazioni o altri organismi;
f) reddito complessivo familiare pari o inferiore a € 28.000,00 lordi per l’anno 2019 e una
RIDUZIONE SUPERIORE al 30% del reddito complessivo del nucleo familiare per cause
riconducibili all’emergenza epidemiologica da Covid-19 nel periodo 23 febbraio – 31 maggio 2020, rispetto allo stesso periodo dell’anno 2019. Tale riduzione potrà essere riferita sia a redditi da lavoro dipendente (riduzione riferita a licenziamento, riduzione orario di lavoro, cassa integrazione ecc), sia a redditi di lavoro con contratti non a tempo indeterminato di qualsiasi tipologia, sia a redditi da lavoro autonomo/liberi professionisti (con particolare riferimento alle categorie ATECO la cui attività è sospesa a seguito dei provvedimenti del governo),
La domanda di partecipazione all’Avviso dovrà essere compilata esclusivamente sul modello predisposto dalla Regione Lazio e messo a disposizione dal competente Ufficio comunale e dovrà essere presentata, entro il termine del 15/5/2020:
– indicare il provvedimento comunale n. 594 del 14/4/2020;
– tramite raccomandata postale A/R entro il termine di scadenza del bando;
– per Posta Elettronica Certificata (PEC) all’indirizzo: bracciano.protocollo@pec.it
– per Posta Elettronica all’indirizzo email: protocollo@comune.bracciano.rm.it


Attenzione:Le domande incomplete o non sottoscritte non saranno ritenute valide ai fini della successiva formazione della graduatoria.

Bracciano, richiesta di attivazione di informazione e supporto alle Imprese costrette a sospendere la propria attività per l’emergenza COVID-19 Coronavirus

Non sfugge a nessuno che le attività economiche del nostro territorio, a seguito dell’emergenza sanitaria in atto, rischiano seriamente di non resistere alla drammatica fase emergenziale che tutti noi, nostro malgrado, stiamo vivendo. Nasce così l’esigenza, da me fortemente sentita, di proporre all’amministrazione braccianese per i nostri concittadini, uno sportello comunale che possa dare supporto ed assistenza a chi oggi subisce un rallentamento improvviso della propria attività economica, grazie all’accesso a tutte le possibili fonti di finanziamento o agevolazioni già attivate o che verranno attivate nei prossimi mesi sia da parte dello Stato e Regione sia da parte di soggetti privati.

L’obiettivo è di mettere a disposizione degli imprenditori, artigiani, commercianti, attività turistiche e di servizi, un punto di ascolto delle esigenze e delle proposte, al fine di attivare iniziative di supporto alle attività economiche del territorio.

Lo Sportello mapperà costantemente tutti gli strumenti di sostegno a disposizione delle imprese locali messe a dura prova dall’emergenza Coronavirus, così da renderli facilmente utilizzabili, specie in considerazione dei numerosissimi quesiti, dubbi e difficoltà interpretative frutto di una sovrapposizione di disposizioni non sempre
chiare. Ma non solo.

Nei decreti governativi sono contenute disposizioni finalizzate al sostegno delle realtà imprenditoriali in difficoltà, che prevedono, ad esempio, la sospensione, a determinate condizioni, del pagamento delle rate del mutuo e degli affitti. Previsto il rinvio del pagamento delle tasse e dei contributi, e in alcuni casi la loro parziale cancellazione. Sostegno economico alle imprese, prevedendo di garantire una copertura del 100% da parte dello Stato sui prestiti erogati dalle banche alle imprese. per i prestiti è previsto un tasso allo 0,5% massimo e dovranno essere restituiti in sei anni, prestiti fino a 25 mila alle piccole e medie imprese e professionisti, prestiti fino a 800 mila euro con garanzia al 100% ma con una valutazione della solvibilità.

Con una garanzia da parte dello Stato sui prestiti erogati dalle banche alle imprese. per un tasso d’interessi allo 0,5% massimo e dovranno essere restituiti in sei anni.

Ciò a tutela della collettività tutta.
Consigliere Marco Tellaroli
07.04.2020

Di seguito la richiesta:

costituzione di uno sportello di supporto e consulenza alle attività economiche del territorio.pdf

Bracciano, sostegno dal Governo per emergenza alimentare di € 195.084,74

Il Comune di Bracciano. ha avuto dal Presidente del Consiglio e dal Ministero dell’Economia distribuito in proporzione alla popolazione residente in ogni singolo Comune una somma pari a € 119.356,04 che si andranno ad aggiungere ai € 75.728,70 della Regione Lazio, per un totale di € 195.084,74 per il sostegno ai nuclei più in difficoltà con priorità a chi non riceve altre forme di sostegno, in buoni spesa per ciascun nucleo familiare, utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari e medicinali.Da quanto si apprende, i requisiti da possedere per accedere ai buoni spesa, sono:- residenza o domicilio nel Comune o Municipio in cui viene fatta la richiesta;- per i cittadini stranieri non appartenenti all’Unione Europea, il possesso di un titolo di soggiorno in corso di validità;- essere in carico ai servizi sociali comunali e/o distrettuali;- per i nuclei familiari non in carico ai servizi sociali, sarà cura dei servizi sociali stessi accertare lo stato di bisogno e procedere alla presa incarico;- di trovarsi in una situazione di bisogno a causa dell’applicazione delle norme relative al contenimento della epidemia da Covid-19, previa autocertificazione che ne attesti lo stato;- di non essere beneficiari di altre forme di sostegno al reddito erogati da Enti pubblici (es. reddito di cittadinanza etc.).

Solo in casi eccezionali è possibile procedere al contributo, a seguito della certificazione dei servizi sociali stessi.Alle critiche, che hanno giudicato le misure annunciate insufficienti, oso dire che ogni polemica politica appare fuori luogo.

Con la speranza e la miglior trasparenza in questo momento che tutti noi stiamo affrontando, per aiutare aiutare il maggior numero di persone possibile veramente bisognosi, la gestione dei servizi socio-assistenziali durante l’emergenza è fondamentale ad evitare che tali spese non vengano gestite in modo errato.

Nessuno Deve Restare Solo

Forza #Bracciano

Bracciano, abbiamo destinato i nostri gettoni di presenza all'emergenza

Bracciano, 
abbiamo destinato i nostri gettoni di presenza all'emergenza

La richiesta avanzata al Presidente dell’Assise

i sottoscritti consiglieri comunali, Alessandro Persiano, Marco Tellaroli, Donato Mauro, in merito al particolare momento che stiamo vivendo e, nello specifico, ai sacrifici e ai rischi che i dipendenti degli esercizi commerciali affrontano quotidianamente per assicurare a tutti noi l’approvvigionamento del necessario per le nostre esigenze quotidiane, chiedono formalmente che gli emolumenti loro dovuti per i Gettoni di Presenza dell’intero anno 2020 siano messi a disposizione per l’acquisto di presidi di sicurezza individuale (mascherine, guanti, gel disinfettante e quant’altro fosse necessario), da distribuire agli operatori esposti quotidianamente al contatto con il pubblico.

Chiediamo inoltre al Presidente del Consiglio di voler estendere a tutti i componenti del Consiglio Comunale, l’invito ad aderire a questa iniziativa in favore della categoria dei commercianti e di tutti i nostri compaesani.

Certi che Lei, con l’ausilio del Presidente del Consiglio, si adopererà con la massima sollecitudine affinché vengano presto messe in atto le procedure necessarie per adempiere a strettissimo giro alla richiesta degli scriventi”.

Cons. Com. Alessandro Persiano

Marco Tellaroli

Donato Mauro

“SERVONO PIÙ CONTROLLI E RIGORE” SIAMO IN EMERGENZA, SCRIVA AL PREFETTO.

Al Ministero dell’Interno è attribuita la responsabilità della tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica e, come tale, è autorità Nazionale di Pubblica Sicurezza. Alle sue dipendenze è collocato il complesso di uffici definito come Amministrazione della Pubblica Sicurezza: ne fanno parte a livello centrale il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ed a livello provinciale e locale le autorità di Pubblica Sicurezza ed il personale che da queste dipende.
A livello provinciale la figura del Prefetto è caratterizzata da un duplice ruolo: egli, infatti, è preposto all’attuazione delle direttive ministeriali ed al coordinamento delle forze di polizia, ed è anche responsabile provinciale dell’ordine e della sicurezza pubblica.
Il Prefetto predispone, in attuazione delle direttive ministeriali, piani coordinati di controllo del territorio, che i responsabili delle forze di polizia devono attuare.
Nel Dpcm del 1 marzo 2020, la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, noto come Coronavirus,introduce ulteriori misure, all’articolo 5 assegna al prefetto territorialmente competente il compito di:
– assicurare l’esecuzione delle misure urgenti di contenimento del contagio.

A tal proposito vorrei ricordare che gli enti locali sono chiamati alla programmazione triennale del fabbisogno di personale per ciascun Comune,
Per gli enti strutturalmente deficitari, in stato di predissesto o in dissesto come il nostro Comune – Il Decreto Sicurezza (D.L. n. 113/2018) e la Legge di Stabilità 2019 hanno introdotto nuove opportunità e nuove facilitazioni per i Comuni al fine di consentire l’assunzione di personale da impiegare nei
servizi di polizia municipale. I nuovi agenti sono indispensabili al fine di poter garantire l’adempimento delle disposizioni introdotte dal Decreto Sicurezza, in materia di Sicurezza Urbana, di competenza dei Sindaci, e quindi, delle polizie municipali. Nuove opportunità assunzionali per i Comandi di polizia
municipale da attuare, nei limiti consentiti dalla legge, per il miglioramento del servizio offerto ai cittadini. Ma purtroppo se questa programmazione non è mai avvenuta in quattro anni di amministrazione, il sindaco deve fare soltanto mea culpa.

La polizia locale sta svolgendo su tutto il territorio di Bracciano, insieme alle altre forze dell’ordine, un preziosissimo lavoro di controllo e tutela della comunità, purtroppo a disposizione nel nostro Comune Bracciano sono davvero pochi gli agenti a disposizione, e se oggi come afferma il primo cittadino, ” per reprimere con ancora più rigore le condotte irresponsabili di quei cittadini che non si attengono alle linee guida del decreto sul Coronavirus e continuano a mettere a repentaglio la salute propria e dell’intera Comunità di Bracciano” servono più uomini a vigilare non gli resta che rivolgersi al Prefetto.

Bracciano, Fake News sugli abbattimenti degli alberi:

Altro che tranquillizzare la cittadinanza sul fatto che i lavori di potatura sono regolari, attualmente i lavori sono sospesi con aggravio di presunti soldi pubblici in fumo.

“Dopo l’intervento di mercoledì 10 luglio dove i Carabinieri Forestali che avevamo fatto intervenire, avevano intimato alla ditta incaricata la sospensione degli “abbattimenti” previsti dal Comune (Ordinanza n.108 del 09-07-2019) di 22 pioppi su 23 esistenti i lavori sono stati sospesi e limitati alla sola potatura di alcuni alberi.”

LE FAKE NEWS DEL SINDACO TONDINELLI NON FUNZIONANO

Comunicati stampa abili strategie mediatiche e politiche per distrarre l’attenzione dal vero problema sollevato “abbattimento di 22 alberi“ con noi questi giochini caro sindaco non funzionano più.

  • I cittadini sono ancora in attesa dei cantieri per l’affidamento dei lavori di asfaltatura di 32 strade comunali “Appalti attenzionati dall’Autorità nazionale anticorruzione” dove sembrerebbero riscontrarsi anomalie nelle procedure negoziate, con un possibile frazionamento artificioso dell’appalto, peraltro ai medesimi operatori.
  • Sono in attesa della promessa di riaprire il campo sportivo a settembre , esito di gara infine andata DESERTA , dove la cittadina attende una sua comunicazione.

Ritornando alla situazione reale “l’abbattimento dei 22 pioppi del Lungolago G. Argenti” è palesemente e SOSPESA!!!

Come affermato dagli esercenti del Lungolago G.Argenti – che siamo andati ad intervistare – le potature e alcuni abbattimenti di alberi che hanno generato malattie con insorgenza di carie, avverranno a stagione estiva conclusa nei mesi autunnali.

Nel frattempo, il Comune, come vedrete nelle foto in allegato, ha numerato tutti gli alberi, per una nuova perizia tecnica.

Alberi numerati

Noi come Consiglieri comunali di minoranza, insieme ad altri cittadini, ci siamo attivati per fare una richiesta di accesso agli atti dei seguenti documenti:
• relazione tecnica,
• delibera di giunta,
• determina dell’area tecnica,
• impegno di spesa,
• relazione dell’agronomo forestale,
• eventuale bando di gara per l’appalto o affidamento
• credenziali della ditta

La documentazione servirà per capire se l’albero è stato schedato come malato o pericoloso per l’incolumità pubblica.
Se l’albero non è ritenuto pericoloso si può intervenire con un’altra relazione di un agronomo o forestale che deve testimoniare con dati alla mano che gli alberi sono sani e non vanno abbattuti.

Insomma caro sindaco, le bugie hanno le gambe corte e le manipolazioni mediatiche non funzionano.

A Bracciano, importante evento per le Elezioni Europee 2019.

Domani, Venerdì 17 maggio, dalle ore 17,00, in piazza Dante a Bracciano, il Gruppo MoVimento 5 Stelle di Bracciano ha organizzato un evento per far incontrare ai Cittadini i candidati alle prossime elezioni europee, per la Circoscrizione centrale.
Interverranno i candidati, già eurodeputati uscenti, Fabio Massimo Castaldo, vicepresidente del Parlamento europeo, l’eurodeputata Laura Agea, l’eurodeputato Fabio Tamburrano, ed i candidati: Luisa Giuggiolini , Gianluca Macone, Concetta Maestrini e Stella Visconti.
Saranno presenti come ospiti ed interverranno durante l’evento, anche rappresentanti della Camera del Senato e della Regione Lazio: Marta Grande, parlamentare presidente commissione affari esteri, Carla Ruocco, parlamentare presidente commissione finanze, l’On.le Raffaele Trano, la Senatrice Alessandra Maiorino ed i Consiglieri Regionali Davide Barillari, Francesca De Vito e
Devid Porrello.

MoVimento 5 Stelle Bracciano

Evento a Bracciano