CUPINORO: DOPO L’AUDIZIONE IN COMMISSIONE, SI LAVORI PER LA FUTURA TUTELA DEL TERRITORIO

Si è tenuta questa mattina la seduta di Audizione in #XCommissione, relativa all’ormai noto bando dell’Università Agraria di Bracciano. Tra gli Auditi i rappresentanti dell’Università stessa, l’Amministrazione comunale i Consiglieri di minoranza di Bracciano e Cerveteri e la Direzione regionale Politiche ambientali e Ciclo dei rifiuti.

Discarica di Cupinoro

È stata immediatamente chiarita, sebbene lo stesso fosse già stato ritirato, la natura del bando in oggetto: indirizzato ad un impianto di natura aerobica, nel rispetto della gerarchia delle 5 R.

“Ho depositato agli atti e aperto alla condivisione di tutte le forze politiche una bozza di Mozione, volta a tutelare un territorio già gravato dalla vecchia Discarica di Cupinoro: soggetta, come purtroppo altre realtà nella Regione, ad anni di gestione impropria dei rifiuti, con inevitabili ricadute sulla vivibilità dei territori e sulla salute dei cittadini. Al contempo, ho avanzato la possibilità di svolgere un’Audizione in loco: ipotesi accolta positivamente da tutti gli auditi presenti.” lo ha detto il Presidente: X Commissione – Urbanistica, politiche abitative, rifiuti Marco Cacciatore M5S

La Direzione regionale ha comunicato l’imminente messa a gara del progetto di capping della Discarica, che avrà un costo di otto milioni di euro. “Per il quale la Giunta regionale si dovrà impegnare a stanziare, visto che attualmente in bilancio ne risultano soltanto tre” ha fatto notare il Consigliere comunale Marco Tellaroli in sede di audizione. La Direzione regionale inoltre prosegue affermando che é in attesa di escutere la polizza fideiussoria e che l’ iter proseguirà a prescindere dagli esiti delle procedure fallimentari riguardanti il vecchio gestore: la Bracciano Ambiente, soggetto a capitale pubblico.

Auspichiamo le operazioni di capping trovino compimento prima possibile. Chiude il Presidente: X Commissione – Urbanistica, politiche abitative, rifiuti Marco Cacciatore M5S affermando: “la salute della popolazione non ha colore politico, ben venga quindi che sia salvaguardato l’interesse di ambiente e comunità. In questo caso chi ha gestito in maniera poco attenta la Discarica è la Bracciano Ambiente, in altri casi potrebbe trattarsi di soggetti privati che hanno mal gestito evidentemente impianti a rilevanza pubblica: sarà quindi necessario muoversi affinché le spese delle operazioni post mortem vengano ristorate, anche in un momento successivo, da chi dovesse esserne riconosciuto responsabile.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.