Cupinoro: revocata la VIA per l’ampliamento di 450.000 mc

Decisivo il parere contrario della Soprintendenza

Revocata la valutazione di impatto ambientale sull’ampliamento della discarica di Cupinoro. La Bracciano Ambiente aveva infatti richiesto alla Regione un ampliamento della discarica per 450.000 mc, richiesta che scatenò l’ira dei Comitati di zona.
Per molti questo ampliamento era ritenuto ben al di sopra delle reali necessità del bacino di conferimento e quindi si temeva che a Cupinoro sarebbero arrivati rifiuti da Roma.
La Regione Lazio ha dovuto quindi tener conto del parere negativo del Mibact attraverso la soprintendenza dei beni archeologici.
Va registrato che il parere negativo del Mibact non fu invece sufficiente per bloccare la concessione dell’AIA ottenuta ricorrendo addirittura al Consiglio dei Ministri dello scorso agosto.
In una fase nella quale si sta discutendo della procedura di capping della discarica,questa ulteriore notizia escluderebbe in maniera categorica ulteriori attività di interramento rifiuti.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.